Parcheggio di Fiumelatte. L’opposizione: “Manca ancora la segnaletica”

Tempo di lettura: 2 minuti

VARENNA – “A distanza ormai di mesi dal suo completamento, lo spettacolo che il nuovo parcheggio di Fiumelatte offre a cittadini e villeggianti è desolante”.

E’ Paolo Ferrara, capogruppo della minoranza a Varenna, a segnalare la situazione dell’area di sosta, costata 500 mila euro e realizzata grazie alle risorse, per metà, di Regione Lombardia e l’altra metà dell’Autorità di Bacino.

Il progetto era stato presentato dalle precedente amministrazione comunale e i lavori avevano necessitato più tempo del previsto, “terminato a rilento, tanto da aver già a suo tempo scatenato numerose polemiche” ricorda Ferrara, e aperto a gennaio 2018.

“Uno spettacolo che rappresenta in modo egregio l’andazzo sciatto dell’Amministrazione Comunale Manzoni – afferma Ferrara di Uniti per Varenna – che non è stata in grado addirittura di terminare con cura un parcheggio che potrebbe essere un fiore all’occhiello per la frazione di Fiumelatte”.

L’opposizione rimarca la mancanza della segnaletica orizzontale ( la scritta ‘stop’ in uscita dal parcheggio) e parzialmente la verticale: “quella presente è raffazzonata e sbilenca ed evidentemente provvisoria, e pericolosa per la sua incompletezza, se si considera soprattutto l’ubicazione di entrata ed uscita”.

“Già a luglio avevo rappresentato al sindaco il problema e mi aveva rassicurato sul fatto che i cartelli erano stati comprati, mancava solo di posizionarli: poca cosa, insomma, a suo dire – prosegue Ferrara – Siamo ormai all’anno nuovo ed i cartelli giacciono ancora in modo desolante al piano terra del Municipio, abbandonati.

“Vogliamo poi parlare dello stato improponibile delle ringhiere che delimitano lato SP 72 il parcheggio? Totalmente arrugginite e non credo che il Comune di Varenna vada in malora per due o tre barattoli di vernice! Uno spettacolo squallido. Oppure dell’illuminazione in parte ancora da completare? O del parcheggio disabili la cui scritta sta già deteriorandosi, dopo pochi mesi? Ma è possibile che Varenna – in particolare Fiumelatte – meriti tale colpevole incuria?”