Firmato il decreto. Ecco le aziende (per tipologia) che restano aperte

Tempo di lettura: 1 minuto

Pubblicato il decreto del Governo che decide lo stop alle attività produttive non ‘essenziali’

Ecco lista delle tipologie di aziende che invece non chiuderanno

 

ROMA – A quasi 24 ore dopo l’annuncio dato nella serata di sabato dal premier Conte, il Governo ha reso noto il decreto che impone la sospensione delle attività produttive e commerciali non essenziali.

QUI IL TESTO INTEGRALE DEL DECRETO 

La nota, importante e attesa, definisce quali sono le aziende che invece potranno proseguire perché comunque necessarie in questo momento di emergenza. La lista diffusa riporta i codici ATECO, caratterizzanti i settori di attività, per i quali è possibile l’apertura.

Le indicazioni sono valide dal 23 marzo fino al 3 aprile. Le imprese che dovranno fermarsi, si legge nel decreto, avranno tempo  fino al 25 marzo per completare le attività necessarie alla sospensione, compresa la spedizione della merce.

 

LA TABELLA