Giochi Paralimpici, il mandellese Panizza nono a Rio con Bersini

Tempo di lettura: 1 minuto
Riccardo Panizza. Per il mandellese le Paralimpiadi si chiudono con un bilancio di un settimo e un nono posto.
Riccardo Panizza. Per il mandellese le Paralimpiadi si chiudono con un bilancio di un settimo e un nono posto.

MANDELLO – Mercoledì scorso il settimo posto nella cronometro categoria B, sabato 17 settembre la nona piazza nella prova in linea di ciclismo su strada, sempre categoria B.

L’avventura di Riccardo Panizza, mandellese residente in frazione Rongio, dal 2012 guida del non vedente bresciano Emanuele Bersini, ai Giochi di Rio 2016 si chiude dunque con due piazzamenti.

Nella gara disputata nella penultima giornata delle Paralimpiadi brasiliane, il tandem azzurro non partiva con i favori del pronostico, ma dopo 15 chilometri Bersini, portacolori della Polisportiva Disabili Valcamonica, e Panizza (“Team Comobike” la sua società di appartenenza), erano in corsa per un piazzamento di prestigio alle spalle dell’irlandese Damien Vereker, in fuga con oltre un minuto di vantaggio sul gruppo inseguitore.

Situazione immutata alla fine del primo giro, dunque dopo 30 chilometri di corsa, con l’Irlanda sempre al comando. In seguito al ritiro a sorpresa di Vereker, il tandem italiano sembrava essere tornato in corsa addirittura anche per il successo.

Alla fine, Panizza e Bersini hanno però chiuso come detto al nono posto.