VARENNA – Una serata piovosa ha impedito al Quartetto Afea (composto dagli apprezzati clarinettisti Arturo Garra, Roberta Cristini, Francesca Gelfi ed Edorado Lega) di eseguire l’interessantissimo repertorio di autori americani quali Gershwin, Miller ed Ellington nell’incantevole Piazzetta del Prato di Varenna, palcoscenico naturale scelto dal maestro Roberto Porroni, direttore artistico del Festival “Tra lago e monti”, per l’anteprima della trentesima edizione della rassegna musicale che avrà luogo nelle prossime settimane in vari comuni della Valsassina e delle sponde del Lario.

Lo spostamento all’interno della sala polifunzionale “Rosa e Marco De Marchi”, dove si è tenuto l’evento musicale appunto a causa del maltempo, ha dato modo peraltro al pubblico intervenuto di superare l’iniziale delusione per la mancata esibizione in un contesto ambientale certamente di pregio, che tuttavia non avrebbe forse consentito ai presenti di percepire ogni singola e differente vibrazione degli strumenti e di apprezzare la qualità della performance per la stretta vicinanza con gli artisti, salutati da scroscianti applausi.

I prossimi appuntamenti a Varenna con il Festiva “Tra lago e monti” si terranno in Villa Monastero il 25 agosto, con la musica argentina e brasiliana del Novecento, e il 9 settembre, con un omaggio ai testi musicali di Ennio Morricone.