Clochard in biblioteca, una raccolta firme per chiedere controlli

    Tempo di lettura: 2 minuti

    Biblioteca U PozzoliLECCO – Era il 2012 quando scoppiò il “caso” dei senzatetto in biblioteca, con le polemiche che ne seguirono per la presenza di clochard ed extracomunitari nella hall della biblioteca comunale “U. Pozzoli” e a distanza di tre anni senza evidenti cambiamenti, alcuni cittadini si sono mobilitati promuovendo una raccolta di firme on line per “riqualificare” questo spazio pubblico da recapitare in Comune. 

    “La Biblioteca Civica è da ormai troppo tempo ignorata dall’amministrazione comunale – si legge nel testo della petizione – Lo stato di degrado delle zone adiacenti alla biblioteca da anni impedisce agli utenti di usufruire di un luogo culturale e di studio importante per ogni cittadino”.

    Quello che i promotori della raccolta firme chiedono, “ in qualità di fruitori”, è che “il servizio pubblico inizi davvero ad essere garantito con l’impegno e la serietà che una biblioteca meriterebbe: controllo regolare del parco adiacente da parte delle forze dell’ordine, sorveglianza degli accessi e vigilanza nelle sale per garantire silenzio, ordine e rispetto di tutti”.

    Almeno negli ultimi tempi, pare che i controlli da parte della Polizia Locale e della Questura si siano intensificati e pare che sia questa la strada scelta dall’amministrazione comunale per risolvere il problema.

    AL LINK: La petizione online