Orsa: il 7 Giugno sciopero sindacale per i lavoratori di Trenord

    Tempo di lettura: 2 minuti

    Organizzazioni Sindacali scontente dopo l’incontro odierno a Milano Cardona

    Sul tavolo delle trattative: il Patto di Competitività, il Premio Risultato e l’indennità dei giorni di ferie del Personale Mobile

    MILANO – Incontro, quello con Trenord, che non è piaciuto alle organizzazioni sindacali. Sul tavolo delle trattative i temi da affrontare sono stati: il Patto di Competitività, il Premio Risultato e l’indennità dei giorni di ferie del Personale Mobile.

    L’incontro, che si è svolto questa mattina a Milano Cadorna, è terminato con l’annuncio di uno sciopero proclamato dall’Organizzazione Sindacati Autonomi e di Base Ferrovie (Orsa) per tutti i lavoratori di Trenord, fissato per venerdì 7 giugno 2019.

    “Trenord – ha fatto sapere con una nota stampa Orsa –  ha proposto di calendarizzare una serie di incontri senza presentare una concreta proposta per trovare soluzione alle singole materie”.

    Nell’incontro Trenord ha ripercorso la storia del patto di competitività dal 2013 ad oggi ed ha illustrato le linee guida di come intende trasformarlo in futuro.

    “Possiamo sintetizzare quanto è stato dichiarato dall’azienda: meno fisso e più variabile. La società ha chiarito che vanno corrette le storture nate nel 2013, proponendo di vincolare parte del patto alla produttività aziendale. Inoltre intende implementarlo con il premio di risultato, da calcolare sulla base dei raggiunti indici di produttività aziendali, rapportate alle attuali differenze individuali del patto. ( Es. più è alto il Patto meno sarà il Premio di Risultato e viceversa)”.

    Quindi Orsa aggiunge: “Da parte nostra abbiamo evidenziato che il Contratto Aziendale di Trenord è scaduto da 4 anni e che lo stesso contiene errori da correggere, così come dichiarato da tutte le parti aziendale e sociali. Quindi, in considerazione di quanto convenuto in sede Prefettizia, per noi il tempo è ormai scaduto e non siamo più disposti ad accettare un calendario che non ha mai prodotto nulla. Abbiamo rilevato inoltre l’inadeguatezza della società e la mancanza di controllo da parte del management nei confronti dei diretti sottoposti, ricordando che l’azienda non rispetta quanto si conviene nel confronto sindacale. Vedi accordo commerciale, emblematico il caso di alcuni gestori che hanno disconosciuto quanto convenuto dal Prefetto i giorni precedenti; così come, da anni, siamo in attesa dai carichi di lavoro e dell’organizzazione del settore della manutenzione e di affrontare i problemi del personale degli Uffici”.

    In considerazione della trattativa odierna e di quelle precedenti “ORSA Ferrovie – fanno sapere – nella giornata odierna proclama lo sciopero per tutti i lavoratori di Trenord per il giorno 7 giugno 2019”.