Scritta sulla facciata del municipio: “La povertà non è indecorosa, è ingiusta!!!”

Il riferimento è chiaro: l’ordinanza per il decoro urbano firmata nei giorni scorsi dal sindaco Brivio

LECCO – “La povertà non è indecorosa, è ingiusta!!!” Questa la scritta in rosso apparsa nella notte sulla facciata del municipio di Lecco.

Il riferimento è chiaro: l’ordinanza per il decoro urbano firmata nei giorni scorsi dal sindaco Virginio Brivio che vieta “la collocazione o abbandono nelle aree pubbliche di oggetti di varia natura atti a costituire giacigli, sedute o ripari di fortuna”.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di porre un freno ai bivacchi notturni dei senza tetto di notte usufruiscono di alcuni portici del centro per passare la notte al riparo dal freddo.

La scritta sulla facciata del municipio di Lecco contro l’ordinanza per il decoro urbano

L’ordinanza prevede la rimozione di quanto abbandonato in strada, se non subito riconducibile ad un proprietario, e multe dai 25 euro fino ai 500 euro per i trasgressori.

E’ ancora anonimo l’autore delle scritte. Solo pochi giorni fa, proprio una ondata di scritte avevano ricoperto diversi muri della città con slogan in solidarietà agli anarchici di Trento e Torino.