Mandello. Sapore d’estate e di normalità con la Festa della Musica

Tempo di lettura: 2 minuti

13 le postazioni allestite ieri sera lungo le vie e le piazze di Mandello per la Festa della Musica

Dallo scoppio della pandemia, è la prima edizione della rassegna senza restrizioni

MANDELLO – Ha sancito il ritorno alla normalità, oltre che dell’estate, il ritrovato appuntamento con la Festa della Musica, manifestazione vissuta dalla cittadina di Mandello, per la prima volta dopo due anni, senza alcun tipo di restrizione, a differenza di quanto accaduto per la scorsa edizione.

Andata in scena nella serata di ieri, martedì, la rassegna organizzata dal Comune di Mandello ha visto la presenza di 13 postazioni dislocate in piazze e vicoli, occupate da gruppi, orchestre, band, solisti e danzatori, e tutte situate nei pressi di attività commerciali.

Complice il caldo soffocante, sono state centinaia le persone a riversarsi nei diversi angoli del paese coinvolti, ben prima delle ore 21, orario d’inizio della festa: in molte hanno preferito consumare qualcosa di fresco sedendosi all’esterno dei vari locali e al contempo ascoltare buona musica, mentre altri hanno scelto di rimanere in piedi a godersi gli spettacoli.

I generi suonati hanno spaziato dal rock, al blues, fino ad arrivare al country e alla musica classica. Non è mancata neanche la categoria cantautoriale, così come i balli e, in generale, il divertimento. Insomma, grazie al percorso itinerante allestito è stato possibile spaziare rapidamente da uno stile all’altro, senza annoiarsi mai e venendo catapultati ogni volta in un’atmosfera del tutto nuova.

GALLERIA FOTOGRAFICA