Continua a crescere il numero delle imprese lariane: +0,8% rispetto all’anno scorso

Tempo di lettura: 2 minuti

I dati di fine marzo 2022: Como-Lecco meglio di Lombardia (+0,4%) e Italia (-0,3%)

I dati delle nota informativa “Avvii e cessazioni di imprese nel 1° trimestre 2022” della Camera di Commercio

LECCO – A fine marzo 2022, le imprese lariane iscritte nel Registro della Camera di Commercio di Como-Lecco aumentano di 603 unità rispetto a fine marzo 2021 (+519 a Como e +84 a Lecco), con una crescita dello 0,8% (Como +1,1%; Lecco +0,3%; Lombardia +0,4%; Italia -0,3%). Le imprese registrate si attestano a 74.012 unità
(48.346 a Como e 25.666 a Lecco).

Dati positivi quelli contenuti nella nota informativa “Avvii e cessazioni di imprese nel 1° trimestre 2022” realizzata dall’ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Como-Lecco.

Positivo anche il saldo tra iscrizioni e cessazioni nel primo trimestre di quest’anno, pari a +33 unità (Como +93; Lecco -60). Le imprese lariane nate tra gennaio e marzo sono state 1.437 (rispettivamente 974 e 463), con una crescita dell’8,5% rispetto ai primi tre mesi del 2021 (Como +11,1%; Lecco +3,6%; Lombardia +4,9%; Italia -1,6%). Le chiusure si sono attestate a 1.404 (di cui 881 a Como e 523 a Lecco), evidenziando un calo del 2,2% (rispettivamente -3,5% e +0,2%; Lombardia +2%; Italia +4,7%). C’è stata una crescita di 33 imprese registrate rispetto a fine 2021 (+91 a Como e -58 a Lecco), pari a +0,04% (rispettivamente +0,2% e -0,2%, contro il +0,1% regionale e il -0,2% nazionale).

Imprese artigiane

A fine marzo 2022, le imprese artigiane lariane iscritte al Registro della Camera di Commercio di Como-Lecco aumentano di 190 unità rispetto a fine marzo 2021 (+163 a Como e +27 a Lecco), con una crescita dello 0,8% (+1,1% a Como e +0,3% a Lecco; Lombardia -1,2%; Italia -0,3%). Le aziende artigiane registrate si attestano a 23.950 unità (15.447 a Como, pari al 32% delle aziende registrate nella provincia; 8.503 a Lecco, pari al 33,1%).

Nel primo trimestre di quest’anno il saldo tra iscrizioni e cessazioni è di +22 unità (+34 a Como, pari a +0,2%; -12 a Lecco, -0,1%; Lario +0,1%; Lombardia +0,1%; Italia -0,3%). Le imprese artigiane lariane nate tra gennaio e marzo sono state 605 (rispettivamente 406 e 199), con una crescita del 21,5% rispetto ai primi tre mesi del 2021 (+21,6% a Como e +21,3% a Lecco, contro il +16,9% regionale e il +10,5% nazionale); le chiusure si sono attestate a 583 (di cui 372 a Como e 211 a Lecco), evidenziando un calo dell’1,7% (rispettivamente -3,4% e +1,4%, contro il +2% della Lombardia e il +2,6% dell’Italia).

QUI LA NOTA INFORMATIVA COMPLETA
DELLA CAMERA DI COMMERCIO COMO-LECCO