Venerdì 5 aprile presidio per il rinnovo del contratto della sanità privata

“Legittime le richieste di rinnovo del contratto nazionale che, ricordiamo, è scaduto da più di 12 anni”

LECCO – FP CGIL Lecco, CISL FP Monza Brianza e Lecco e UIL FPL del Lario hanno annunciato che saranno al fianco dei lavoratori della Sanità Privata nel presidio in programma venerdì 5 aprile dalle 17.30 alle 19.30 di fronte alla Clinica Mangioni di Lecco.

“Nonostante la protesta sta montando in tutta Italia, le associazioni datoriali ARIS e AIOP
che, sul nostro territorio rappresentano realtà importanti come l’associazione La Nostra
Famiglia e la Clinica Mangioni, fanno orecchie da mercante alle legittime richieste di rinnovo
del contratto nazionale di lavoro, che ricordiamo è scaduto da più di 12 anni” hanno Flavio Concil, Franca Bodega e Italo Bonacina a nome delle tre sigle sindacali.

“Addirittura viene avanzata la richiesta che sia la parte pubblica, ovvero le regioni, ovvero tutti i cittadini, a farsi carico al 100% dei costi del rinnovo, scaricando sulla collettività i costi e nel caso del profit, fagocitando gli utili, questo scaricabarile sulle spalle di lavoratori e lavoratrici che svolgono un servizio pubblico è totalmente inaccettabile e vergognoso”.

Sindacati e lavoratori vogliono alzare in modo forte l’attenzione su questa situazione: “Vogliamo portare all’attenzione dei cittadini della provincia di Lecco la situazione in cui versano gli operatori che si occupano della loro salute e di quella dei loro figli con dedizione e altruismo, ma di cui le aziende stanno letteralmente approfittando sia dal punto di vista economico sia da quello dei carichi di lavoro mettendo letteralmente a rischio la salute dei cittadini. Invitiamo cittadini e autorità che hanno a cuore i diritti dei lavoratori e la salute dei cittadini a partecipare”.