Manovra. La protesta dei pensionati, venerdì incontro in Prefettura

Tempo di lettura: < 1 minuto

LECCO – Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp denunciano quella che in un comunicato definiscono “l’ipocrisia del Governo che con una mano sembrerebbe dare ma con l’altra certamente toglie”.

Le sigle, che rappresentano i pensionati, hanno chiesto un incontro per venerdì 28 dicembre al Prefetto di Lecco, per protestare contro la manovra di bilancio del governo Conte.

“Continua la vessazione dei pensionati – scrivono i segretari generali dei pensionati di Cgil-Cisl e Uil – In tre anni la manovra sottrae 2,5 miliardi di euro dalle tasche dei pensionati intervenendo nuovamente sull’adeguamento delle pensioni all’inflazione. Ora diciamo basta. I pensionati faranno sentire la propria voce per denunciare l’ipocrisia del Governo che con una mano sembrerebbe dare ma con l’altra certamente toglie”.