Guardia di finanza. Sequestrati 22mila articoli con marchio “Ce” contraffatto

Tempo di lettura: < 1 minuto
guardia di finanza (2)

MILANO – Anche a seguito dell’intensificazione, disposta dal Comando Provinciale Milano, dei controlli di polizia economico-finanziaria del territorio, diretti a contrastare ogni forma di illegalità e quindi anche l’illecita immissione in commercio di prodotti recanti marchi contraffatti, militari del Gruppo Pronto Impiego hanno sequestrato oltre 22.000 mascherine recanti il marchio “CE” contraffatto. In particolare, nel corso delle operazioni di controllo del territorio nella città di Milano, è stato individuato un esercizio commerciale, riconducibile ad un soggetto di etnia cinese, che deteneva in magazzino dispositivi medici e di protezione individuale di diverse categorie, soprattutto mascherine FFP2, riportanti i marchi “CE” contraffatti e privi della certificazione obbligatoria.

La merce rinvenuta è stata così sottoposta a sequestro, mentre l’esercente è stato denunciato per i reati di frode nell’esercizio del commercio e per le violazioni penali previste dal Regolamento UE disciplinante i dispositivi di protezione individuali. Nello stesso ambito, i finanzieri hanno sequestrato anche 241 droni privi della documentazione tecnica anch’essi recanti il marchio “CE” illecitamente apposto. Sono ancora in corso approfondimenti investigativi finalizzati alla ricostruzione dei canali di approvvigionamento.

L’operazione delle Fiamme Gialle milanesi si inquadra nell’ambito della costante attività della Guardia di Finanza a tutela dell’economia legale, della salute e dei diritti dei consumatori oltre che del corretto funzionamento del mercato dei beni e dei servizi.