A Mandello dolore per la morte del dott. Bonacina, medico di base

Tempo di lettura: 1 minuto

E’ stato colto da malore mentre era in vacanza con la famiglia

“E’ stato il medico di famiglia di tanti mandellesi”

MANDELLO – Un malore improvviso lo ha colpito mentre era stava trascorrendo qualche giorno di vacanza con la famiglia in Liguria: se n’è andato così, a 67 anni, il dott. Gianpaolo Bonacina, medico apprezzato e conosciuto da tutti nella sua Mandello.

Sposato con Cristina, padre di Giulia e Virginia, il dott. Bonacina era medico di base e specializzato in nefrologia. Negli anni ’80 è stato coautore di varie pubblicazioni scientifiche in campo Nefrologico durante l’ attività ospedaliera presso la Divisione di Nefrologia e Dialisi Ospedale di Lecco su argomenti riguardanti Ipertensione Arteriosa, Calcolosi renale e Insufficienza Renale Cronica.

Dal 1985 era socio della Società Italiana di Nefrologia (SIN) e iscritto alla Società Italiana di Ipertensione Arteriosa (SIIA) oltre che alla Società Italiana di Metabolismo Minerale e alla Società Italiana di Medicina Generale (SIMMG).

A Mandello riceveva i suoi pazienti nel suo studio di via Dante ed era prossimo alla pensione. “E’ stato il medico di famiglia di tanti mandellesi, un punto di riferimento per molti cittadini in un momento di grandi cambiamenti nel rapporto tra medico e paziente” lo ricorda il sindaco Riccardo Fasoli.