Cai Calolzio. L’Alpinismo Giovanile alla scoperta della grotta dell’Acqua Bianca

Tempo di lettura: 1 minuto

Un’escursione emozionante per i ragazzi dell’Alpinismo Giovanile del Cai Calolzio

Alla scoperta della grotta dell’Acqua Bianca strisciando nei cunicoli

CALOLZIOCORTE – Nemmeno la giornata fredda e piovosa ha fermato, domenica 5 maggio, i ragazzi dell‘Alpinismo Giovanile del Cai Calolziocorte.

Accompagnati dagli speleologi e dai responsabili del Cai, i giovani escursionisti sono andati alla scoperta della grotta dell’Acqua Bianca o Ferrera nel comune di Mandello in Val Meria.

La grotta, una delle più conosciute della Grigna al di fuori del mondo speleologico, viene addirittura citata alla fine del XV secolo da Leonardo da Vinci nel Codice Atlantico.

“Dopo un primo momento di titubanza, i ragazzi hanno indossato l’attrezzatura di sicurezza e si sono fatti coraggio – hanno raccontato gli accompagnatori del Cai Calolzio -. Dopo circa  tre ore di esplorazione sono usciti tutti impantanati ma entusiasti per quello che avevano visto: una colonia di pipistrelli, una cascata sotterranea ma ancor di più emozionante è stato strisciare nei cunicoli. Insomma i ragazzi sono tornati alla luce del sole tutti sporchi ma felici”.

La prossima escursione per il gruppo di Alpinismo Giovanile è in programma il 19 maggio al Parco di Torno, sul lago di Como.