Valmadrera pensa ad una nuova caserma per i Vigili del Fuoco

Tempo di lettura: 2 minuti
vigili del fuoco pompierii (1)
(foto d'archivio)

 Verso una nuova caserma per i Vigili del Fuoco di Valmadrera

Individuata un’area nella frazione di Caserta e assegnata la progettazione

VALMADRERA – Un passo avanti verso la realizzazione della nuova caserma dei Vigili del Fuoco di Valmadrera: l’amministrazione comunale ha individuato una possibile collocazione presso un’area di proprietà, ubicata lungo Via Casnedi in frazione Caserta.

“E’ in tal senso che l’Amministrazione comunale – spiegano dal municipio – ha manifestato la volontà di favorire ogni iniziativa utile a consentire l’avvio delle azioni finalizzate alla progettazione della nuova struttura di cui trattasi, che auspica nelle sue previsioni la sostituzione di quella attualmente esistente lungo Via Sabatelli, presso altro edificio di proprietà comunale, la quale da tempo manifesta purtroppo i limiti correlati alla difficoltà nel dare ogni più adeguata risposta”.

L’attuale caserma dei Vigili del Fuoco a Valmadrera

II sindaco Antonio Rusconi ha sottolineato che il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari “è realtà consolidata sul territorio da diversi anni e nei confronti di cui l’Amministrazione comunale intende lavorare di concerto, affinché possa essere garantita la migliore continuità del servizio medesimo, anche al fine di consentire e riconoscere ai diversi volontari il mantenimento di questa preziosa realtà”.

E’ stata quindi individuata l’area di Via Casnedi, in una posizione ritenuta strategicamente ottimale in relazione alla diretta connessione con il tessuto urbano e con le principali arterie stradali.

All’Ing. Andrea Ferrigato di Bosisio Parini è stato affidato l’incarico alla progettazione di uno studio di fattibilità dell’opera.

“Il progetto di fattibilità tecnico economica dovrà permettere l’individuazione, eventualmente tra soluzioni alternative, di quella che presenterà il miglior rapporto tra costi e benefici per la collettività, in relazione alle specifiche esigenze da soddisfare ed alle prestazioni da fornire – spiega il dirigente dei Lavori Pubblici, l’arch. Marco Nava – Il progetto di fattibilità tecnica ed economica redatto dal professionista incaricato svilupperà, nel rispetto del quadro esigenziale frutto della condivisione della soluzione tra l’Amministrazione comunale e i rappresentanti dei Vigili del fuoco, le necessarie generali indagini preliminari propedeutiche alla definizione degli aspetti progettuali di maggior dettaglio, con particolare riferimento alle caratteristiche dimensionali, volumetriche, tipologiche, nonché funzionali e tecnologiche dei lavori da realizzare, integrando lo studio con le essenziali preliminari stime economiche di massima, utili a determinare la possibilità e/o l’esigenza di suddivisione eventuale dell’opera in lotti funzionali, in relazione al conseguente inquadramento e reperimento delle necessarie risorse economiche”.

Tutta questa attività di progettazione, rimarcano dal municipio, sarà condotta in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.