Fantastica prova corale della formazione di coach Antonio Paternoster, che ferma la capolista.

Doppia doppia da quindici punti e dieci rimbalzi per Alberto Cacace.

LECCO – Una fantastica Gimar Lecco batte la capolista Tigers Cesena al termine di quaranta minuti di durissima battaglia e si rilancia nella corsa ai Play Off. 

Coach Paternoster inizia col quintetto giovane, con Teghini, Di Prampero, Cacace e gli under Chinellato e Rattalino preferiti ai più esperti Caceres e Brunetti, pronti a subentrare dalla panchina. Nei Tigers in campo dall’inizio l’ex bluceleste Dagnello. 


Sono subito i due giovanotti a sbloccare la squadra, Riccardo Chinellato con la presenza a rimbalzo offensivo e Luca Rattalino con un paio di tonanti schiacciate. 


La Gimar dimostra grande abnegazione difensiva, ma il talento dei Tigers è abbagliante, con David Brkic che domina in mezzo all’area e i tiratori che colpiscono da oltre l’arco. Per fortuna del Lecco gli ospiti non sono così concentrati in fase difensiva, consentendo a un’aggressiva Gimar di allungare, toccando il 16-11 con due liberi di Chinellato, e mantenere il vantaggio fino alla fine del primo quarto (20-16).


Coach Paternoster inizia la seconda frazione col quintetto alto, con Chinellato da ala piccola, ma la mossa non paga dividendi. La Gimar prova a resistere difensivamente, ma offensivamente fatica a trovare buone soluzioni. Il primo canestro lariano arriva dopo quasi cinque minuti con un bell’uno contro uno di Rattalino, a chiudere un parziale ospite di otto punti consecutivi.
Dopo lo smarrimento iniziale, il Lecco chiude forte il quarto, impattando a quota ventinove con un canestro di Rattalino, anche se il libero di Dagnello manda al riposo i Tigers con un punto di vantaggio (29-30).

La ripresa inizia con cinque punti consecutivi di un’energica Gimar, ma Cesena non si fa distanziare nonostante coach Di Lorenzo tenga a lungo in panchina Brkic. Il Lecco prova a dare un’altra spallata arrivando fino al 47-41, ma l’ingenuo quarto fallo del granitico Alberto Cacace – sfondamento! – complica i piani blucelesti, che comunque chiudono il terzo quarto con quattro punti di vantaggio (49-45).


Nell’ultima frazione la tensione si fa sentire e nessuna delle due squadre si risparmia, lottando senza sosta. Una tripla di Micheal Teghini prova a dare l’ennesima spallata a Cesena e la bomba dall’angolo di Chinellato lancia la Gimar al massimo vantaggio (59-50) con soli quattro minuti da giocare.


Il canestro con fallo subito di Cacace – 15 punti e 10 rimbalzi in serata! – dà per la prima volta un vantaggio in doppia cifra (54-42) e mette una pietra tombale sulle residue speranze di vittoria dei romagnoli, sconfitti col punteggio di 70-66.

GIMAR LECCO – TIGERS CESENA 70-66
PARZIALI: 20-16, 29-30, 49-45, 70-66
LECCO: MArinello 2, Favalessa n.e, Teghini 12, Caceres 2, Molteni, Chinellato 14, Brunetti 3, Cacace 15, Rattalino 10, Di PRampero 12. All. PAternoster.
CESENA: Ferraro 3, Dagnello 16, Trapani 2, Rossi n.e, Battisti 7, De Fabritiis 3, Frassineti 8, Poggi n.e, Sacchettini 16, Brkic 11.