Swimrun, interessante incontro al Roots Club giovedì 9 maggio

Tempo di lettura: 1 minuto
Renato Dell'Oro (a sx) e Paolo Carminati

Serata informativa sullo swimrun, uno sport innovativo

Presente anche Diego Novella, uno dei pionieri in Italia

LECCO – Questa sera, al Roots Club di Lecco – l’ex Circolo Bonfanti – ci sarà un incontro per parlare di uno sport piuttosto recente in Italia, ma in grande crescite: lo Swimrun. Alla serata saranno presenti Renato Dell’Oro e Paolo Carminati, unica coppia italiana qualificata ai campionati mondiali ötillö che si disputeranno a settembre in Svezia.

“Ho scoperto questo sport quasi per caso – dichiara Dell’Oro – c’era un evento sul lago d’Idro, organizzato da Raffaele Straniero e ho pensato che, nuotando con le palette, sarebbe stata una passeggiata. In realtà ne sono uscito devastato.”

La particolarità e la difficoltà dello Swimrun è che le frazioni di nuoto e corsa si alternano senza “zone cambio”, quindi si nuota con le scarpe e si corre con le palette.
A queste gare si può scegliere di partecipare sia in singolo che in coppia. Dell’Oro e Carminati hanno ottenuto la qualificazione al mondiale ötillö giungendo quindicesimi nella gara in Engadina e secondi sul lago Brasimone, gara valida anche per il campionato italiano.

Alla serata sarà presente anche Diego Novella, vero e proprio pioniere dello Swimrun in Italia, coordinatore nazionale ASI e curatore della rubrica “Tri my coach swimrun” sulla rivista Triathlete.

L’appuntamento è per giovedì 9 maggio 2019 all Roots Club di Lecco, in via don Invernizzi 20. La serata inizierà alle ore 20.30.