Basket CSilver. Mandello, gran finale contro Ebro

Tempo di lettura: 1 minuto

Match ribaltato nella ripresa

Gran prova del settore lunghi lariano

MANDELLO – Vittoria casalinga non semplice per la Tecnoadda Mandello contro Ebro Basket. La squadra milanese si è presentata sul Lario con giocatori di ben altra caratura rispetto alla partita di andata, per esempio l’ex Olimpia Andrea Merlati.

Il piano partita di Mandello è semplice ed efficace: resistere per tutto il primo tempo al talento fisico e tecnico di Ebro, che la scorsa settimana ha fermato la corsa della capolista Posal, e poi cercare di approfittare della maggiore freschezza nella ripresa.

Il primo tempo Mandello resiste, come da programma (39-41). Già nel terzo quarto i lariani riescono a guadagnare un piccolo margine di vantaggio (64-58), che Ebro non sarà mai in grado di recuperare. Sul finale di partita la Tecnoadda vola via, infliggendo agli ospiti una punizione fin troppo pesante (85-70).

“Sapevo che sarebbe stata una partita difficile, ma i miei ragazzi l’hanno giocata come avevo chiesto loro, con un atteggiamento sempre propositivo. Questi sono due punti importanti, che ti tengono distanti dalle zone calde della classifica” ha dichiarato coach Marco Pozzi.

TECNOADDA MANDELLO – EBRO BASKET 85-70
PARZIALI: 18-16, 39-41, 64-58
MANDELLO: Allevi 4, Marchesi, Albenga 2, Paduano 3, Balatti 3, Radaelli 18, Ratti 16, Niang 17, Crippa 20, Lafranconi, Simone 2, Zucchi. All. Pozzi.