Basket Serie D. Festeggiano Civatese e Pescate

Tempo di lettura: 2 minuti
Daniele Galli (foto Tentorio)

Nessun problema per la capolista in casa contro Rovagnate.

Bella vittoria esterna per i ragazzi di coach Luca Lorenzon.

CIVATE – Nessuna sorpresa nella sfida tra prima della classe e fanalino di coda del Girone A della Serie D. L’Edilcasa Civatese fa un sol boccone dell’ARS Rovagnate, confermandosi lepre del campionato.

Spinta dal solito numeroso pubblico, l’Edilcasa inizia subito con le marce alte, non concedendo nessuna chance agli ospiti. La formazione grigiorossa chiude il primo quarto doppiando gli aversari (25-12) e va al riposo lungo con oltre venti punti di margine (44-23).
Nella ripresa la partita non offre particolari spunti, coi grigiorossi che restano in controllo del match e vincono col punteggio di 86-60.

Non completamente soddisfatto l’incontentabile coach Marco Brusadelli. “È stata una partita in cui abbiamo avuto buon ritmo in attacco, anche abbiamo perso troppi palloni quando la gara era già chiusa. In difesa avremmo potuto fare meglio.”

EDILCASA CIVATESE – ARS ROVAGNATE 86-60
PARZIALI:25-12, 44-23, 58-37, 86-60
CIVATE:Castagna 24, Galli 13, Corti 13, Brusadelli 10, Consonni 9, Valsecchi 7, Capovilla 4, Bosso 4, Castelnuovo 2, Huertas, Castagna P., Maggi. All. Brusadelli
ROVAGNATE:Kaho 23, Ripamonti 18, Sala 14, Cagliani 3, Sironi 2, Pironato, Fumagalli, Viganò. All. Barbieri


COSTA VOLPINO – Importante vittoria esterna per l’Autovittani Pescate sul campo di Alto Sebino. Nonostante le assenze di Rotta, Puglisi e Maver la formazione di coach Lorenzon ha portato a casa un importantissimo foglio rosa.

L’inizio di gara vede i giovani virgulti bergamaschi piuttosto carichi. Con difesa aggressiva e tanta energia Alto Sebino chiude il primo quarto avanti di cinque lunghezze (16-11), mantenendo quasi inalterato il divario al riposo lungo (29-24).
Nella ripresa coach Lorenzon cambia la strategia difensiva dell’Autovittani, alternando sapientemente difesa a zona e a uomo. Pescate torna rapidamente in scia e allunga nell’ultimo quarto, approfittando dell’inesperienza degli avversari, vincendo col punteggio di 51-60.

“Abbiamo vinto una partita che dovevamo vincere. Sono contento per la reazione, dopo un inizio di gara non facile” ha dichiarato coach Luca Lorenzon a fine gara.

CB ALTO SEBINO – AUTOVITTANI PESCATE 51-60
PARZIALI:16-11, 29-24, 37-39, 51-60
ALTO SEBINO:Cremaschi G 6, Martinelli 10, Patroni, Canobbio, Faustini 3, Zeziola 2, Picen
2, Tosana 4, Villa 11, Sawadogo 4, Oprandi 6, Cremaschi M 6. All. Polesinanti
PESCATE: Mazzieri 12, Butta 13, Radaelli 4, Mencarelli, Boselli, Gatti 4, Invernizzi ne, Nasatti 3, Doka 3, Longhi 13, Ghislanzoni 8. All. Lorenzon