Metastasi. Esecuzione di pena, carcere per Alessandro Nania

Tempo di lettura: < 1 minuto

CALOLZIOCORTE – I Carabinieri del Comando Provinciale di Lecco, sabato scorso, hanno arrestato Alessandro Nania, 60 anni, residente a Calolziocorte, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso il 17 gennaio dalla Procura Generale della Repubblica della Corte di Appello di Milano.

Nania dovrà scontare la pena residua di 5 anni, un mese e 17 giorni di reclusione per i reati di associazione di tipo mafioso, estorsione e spaccio stupefacenti conseguente al pronunciamento della Suprema Corte di Cassazione del 28 novembre 2019 che ha reso definitiva la condanna a 7 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione comminatagli dalla Corte di Appello di Milano l’11 febbraio 2019 nell’ambito dell’indagine “Metastasi”, condotta dalla DDA di Milano, che ha smantellato il clan della Locale di ‘Ndrangheta che faceva capo a Mario Trovato, fratello di Franco Trovato.

Nania è stato intercettato presso il Centro Commerciale “Meridiana” dai Carabinieri della stazione di Lecco nel contesto di un servizio di controllo del territorio in atto in tutta la provincia. Il 60enne è stato portato nella Casa Circondariale di Lecco, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.