Mariani: “Non mettiamo in quarantena il pensiero sul 25 Aprile”

Tempo di lettura: 1 minuto
L'assessore Riccardo Mariani

Festa della Liberazione, l’intervento di Riccardo Mariani

“Anche se non sarà possibile partecipare alla manifestazioni, non è il momento dell’arrendevolezza”

LECCO – “Sarebbe un grave errore culturale,in questa drammatica primavera 2020, mettere in quarantena anche il pensiero sul 25 aprile. A diversi soggetti credo non procurerebbe nessun disagio, anzi.

Quale ghiotta occasione per tentare il tanto agognato colpo di spugna sulla storia resistenziale italiana. Certo, l’impossibilità di partecipare al fondamentale rito comunitario mortifica questa celebrazione. Ma non è il momento dell’arrendevolezza.

Ricorro alle parole, ancora attuali, di Pier Paolo Pasolini (siamo nel 1962…): ‘non occorre essere forti per affrontare il fascismo nelle sue forme pazzesche e ridicole: occorre essere fortissimi per affrontare il fascismo come normalità, come codificazione, direi allegra, mondana, socialmente eletta, del fondo brutalmente egoista di una società’. Ora e sempre Resistenza! Buon 25 aprile!”

Riccardo Mariani