Merate, ancora tre casi di contagio: in distribuzione nuove mascherine

Tempo di lettura: 2 minuti

Registrato anche purtroppo un nuovo decesso dovuto a covid 19

Il sindaco ha fatto il punto sulle iniziative messe in campo per affrontare l’emergenza sanitaria

 

MERATE – Tre casi in più di contagio e anche un nuovo decesso. Sono questi i dati comunicati questa mattina, venerdì, dal sindaco Massimo Panzeri in merito alla diffusione dell’epidemia da coronavirus. 166 i positivi, 35 le persone in sorveglianza attiva e 22 in tale i decessi Covid 19 accertati. “Come vedete, aumentano ancora i positivi, mentre continua il calo dei sottoposti a sorveglianza, segno che molte persone sono guarite dal Covid-19 – precisa il primo cittadino – .  Registriamo purtroppo anche un nuovo decesso rispetto all’ultimo aggiornamento. Rinnovo l’invito a mantenere un comportamento responsabile, limitando gli spostamenti e le uscite dalla propria abitazione a situazioni di stretta necessità”.

Il sindaco ha precisato anche le regole da seguire nella cosiddetta Fase 2, iniziata lo scorso 4 maggio: “Restano valide le principali raccomandazioni, ovvero: evitare forme di
assembramento, dotarsi di dispositivi di protezione, lavarsi frequentemente le mani e
verificare quotidianamente la temperatura corporea prima di uscire da casa.
Le attività motorie possono essere svolte partendo dalla propria abitazione ed è
consentita l’attività sportiva individuale, come da nuova ordinanza regionale n. 541
del 7 maggio 2020”.

Panzeri ha puntualizzato anche sulle domande relative ai buoni spesa (293 pervenute), precisando che il fondo stanziato dal Governo è stato esaurito: “Inizieremo ad utilizzare pertanto i fondi comunali e quelli provenienti da donazioni da privati su conto corrente dedicato, tuttora aperto presso la nostra Tesoreria, riscontrando un continuo arrivo di nuove domande”.

Quanto alle iniziative messe in atto dall’amministrazione comunale, Panzeri ha sottolineato il progetto “Parco aperto a Merate” rivolto a bambini e ragazzi in età scolare con disturbi dello spettro autistico e/o comportamentali.

Infine da domani, sabato, è prevista un’ulteriore distribuzione di 12mila mascherine,
che saranno recapitate nelle cassette postali dai Volontari della Protezione Civile, Croce Bianca, Amis di Pumpier e Alpini.