Basket femminile. Coach Valentina Canali confermata alla Lecco Basket Women

Tempo di lettura: 2 minuti
Coach Valentina Canali (Lecco Basket Women)

Pronta per la sua terza stagione in bluceleste

“Maggiore attitudine a una difesa più energica il prossimo anno”

LECCO – La Lecco Basket Women e coach Valentina Canali proseguiranno insieme anche nella prossima stagione. L’allenatrice brianzola è arrivata sulla panchina bluceleste nel luglio del 2020 e ha portato la squadra del presidente Paolo Benzoni a risultati mai ottenuti sino a ora, compresi i play-off di Serie C conquistati al termine di questo campionato.

“Questa stagione è stata intensa, piena di emozioni e soddisfazioni. Non sono mancati i momenti di fatica e le difficoltà, anzi, sappiamo che tutti i problemi che potevano capitare sono capitati, ma il clima è sempre stato sereno e positivo, e questo ha giovato alla squadra – dichiara coach Canali – come già abbiamo detto, il bilancio agonistico è stato eccezionale, ma soprattutto sono soddisfatta di aver centrato pienamente quello che era l’obiettivo principale: portare una certa mentalità e attitudine, amalgamare un gruppo completamente nuovo e renderlo coeso e orientato a camminare nella stessa direzione. Se guardo alla mia squadra oggi, sono veramente felice”.

L’allenatrice ha poi fissato gli obiettivi per la prossima stagione. “Sicuramente continueremo sulla strada intrapresa, pochi principi chiari e una solida etica del lavoro. Torneremo in palestra per continuare a migliorarci individualmente, nelle letture e capacità di scelta, con un gioco semplice che ha bisogno di crescere in concretezza e fluidità. La cosa che mi pongo come obiettivo principale è lavorare sull’attitudine a una difesa più intensa ed energica su tutto il campo”.

“La squadra non verrà assolutamente stravolta, forse perderemo un paio di pedine, e questo magari ci porterà a rivedere alcuni assetti di gioco, ma andremo sulla scia della continuità di un gruppo fantastico, che tanto bene ha fatto e che tanto si è unito nel corso di questa stagione esaltante – conclude il coach – stiamo cercando una giocatrice interna, a causa del possibile abbandono di due giocatrici in questo ruolo, che possa darci presenza e magari pericolosità offensiva. E vorremmo anche una guardia con punti nelle mani, per distribuire meglio le responsabilità”.