Fiocchi azzurri al Manzoni: Pietro saluta il 2016, Alexander accoglie il 2017

Tempo di lettura: 2 minuti
Alexander Lukic, con mamma Ivona, papà Martin e Mons. Cecchin
Alexander
Alexander Lukic, primo nato del 2017

 

LECCO- Pietro e Alexander, sono loro i bambini nati fra l’anno vecchio e quello nuovo, la cicogna ha portato due fagottini azzurri, piccoli Ambasciatori di pace dell’Unicef, all’ospedale Manzoni di Lecco, che hanno guardato il mondo per la prima volta fra brindisi ed auguri.

nati-manzoni-1
Pietro Benedan, ultimo nato del 2016, con mamma Marta e papà Giacomo

 

Nel pomeriggio, alle 14.35, del 31 dicembre è venuto alla luce il piccolo Pietro Benedan, l’ultimo dei 1724 bimbi nati al Manzoni nel 2016 che, circondato dall’amore di mamma Marta De Lazzari, papà Giacomo ed i fratelli più grandi Sara e Lorenzo, residenti a Lecco, nel rione di Maggianico, ha salutato il 2016.

Alexander Lukic, con mamma Ivona, papà Martin e Mons. Cecchin
Alexander Lukic, con mamma Ivona, papà Martin e Mons. Cecchin

 

Ed anche il primo fiocco appeso nel 2017 è azzurro; alle 7.55, infatti, il vagito di Alexander Lukic ha dato il benvenuto al neonato anno nuovo, stretto, con i suoi 3 chili e 100 grammi di peso, nell’abbraccio di mamma Ivona e papà Martin, entrambi giovanissimi, residenti a Primaluna, ma d’origine Croata.

Alexander e Pietro, così piccoli, sono già famosi, questa mattina, infatti, hanno ricevuto la visita di Monsignor Franco Cecchin e dei rappresentanti dell’Unicef, fra i quali Angelo Fontana, dell’area sociale della Polisportiva di Monte Marenzo che, ormai da 17 anni, fa visita ai bimbi nati in giorni tanto particolari per attribuire loro il titolo di Ambasciatori di pace.