Coronavirus. Settanta posti messi a disposizione dalla Clinica Mangioni

Tempo di lettura: 1 minuto

Anche la struttura di sanità privata in campo nell’emergenza Coronavirus

Settanta posti letto messi a disposizione per l’emergenza, di cui 55 per pazienti Covid

LECCO – La sanità privata in aiuto della sanità pubblica: una mano arriva dalla G.B. Mangioni Hospital di Lecco, struttura pspedaliera polispecialistica alle porte della città che ha avviato l’attività a supporto degli ospedali pubblici, in modo da ridurre la pressione su questi mediante il trasferimento e la presa in carico di pazienti di degenza ordinaria.

In particolare, la struttura di Lecco ha messo a disposizione 35 posti letto per accogliere pazienti Covid-19 per attività sub acuta. Si è inoltre resa disponibile attraverso la partecipazione di un bando regionale ad accogliere 20 pazienti Covid-19 paucisintomatici, ovvero con sintomatologia lieve, che necessitano di sorveglianza. I restanti posti letto rimarranno a disposizione per pazienti acuti no Covid-19.

G. B. Mangioni Hospital è uno dei 23 Ospedali che GVM Care & Research ha riorganizzato e messo a disposizione per supportare la sanità pubblica. Su un totale di 3.600 posti letto complessivi del Gruppo, il 48% è stato messo a disposizione per un totale di 1.725 posti letto, di cui 533 posti dedicati esclusivamente a pazienti Covid-19.