Lierna. 2020: sindaco e Amministrazione tracciano un primo bilancio

Tempo di lettura: 4 minuti
Silvano Stefanoni sindaco di Lierna

Lungo l’elenco di ringraziamenti per la collaborazione durante il lockdown

LIERNA – Il sindaco di Lierna Silvano Stefanoni insieme alla sua Amministrazione tracciano un bilancio di questi primi 5 mesi del 2020 e lo fanno ad un anno esatto dall’insediamento alla guida del paese.

Un bilancio che inizia inevitabilmente da ciò che ha caratterizzato questo inizio di anno: l’epidemia di Covid-19.

“Nonostante le restrittive disposizioni ministeriali e regionali e la progressiva chiusura di tutte le attività non essenziali degli uffici Comunali e sovracomunali a causa della pandemia di Covid-19, pur con molte difficoltà non ci siamo fermati mai, dando sempre priorità ai provvedimenti a tutela della salute pubblica. Siamo pertanto intervenuti più volte a supportare persone e famiglie con varie fragilità consegnando loro mascherine, pacchi viveri, pasti sospesi e buoni spesa, perché come avevamo promesso in campagna elettorale Noi non vogliamo lasciare indietro nessuno. Noi saremo sempre al fianco di tutti”.

Sul fronte dei lavori pubblici il sindaco e la sua Amministrazione snocciolano una lunga serie di interventi: “I lavori di rifacimento delle vie di Sornico è terminato, dando un tocco di classe a questa bellissima frazione, mentre quelli della Piazza IV Novembre saranno terminati a breve nonostante i vari stop burocratici e non solo. Abbiamo rifatto alcuni tratti d’asfalto e posizionato in alcune vie dei dissuasori di velocità a protezione dei pedoni; mentre per i prossimi giorni abbiamo pianificato la sistemazione della strada agro-Silvo-pastorale dei Saioli loc. Narigee. Inoltre abbiamo avviato e a breve sarà terminato il nuovo parchetto del porticciolo sul lungo lago Castiglioni”.

Interventi sono stati effettuati anche sui fronti “green” e turistico: “Abbiamo portato avanti l’iter per l’installazione, a breve, della pensilina per moto e bici presso la stazione ferroviaria; attivato per i cittadini ed i turisti il car sharing con un veicolo totalmente elettrico, il servizio sarà attivo dal 15 giugno. Abbiamo aumentato la segnaletica stradale / turistica e introdotto il sistema di pagamento tramite smartphone per i parcheggi blu, per dare un servizio più easy ai turisti. Inoltre il palazzo comunale è stato dotato di pannelli solari e illuminazione a led per cominciare a tracciare in modo tangibile il nostro programma futuro sempre più green”.

Interventi anche alla biblioteca: “Dopo essere stata sottoposta al maquillage di questi mesi, si presenta ora più fruibile e spaziosa”.

Mentre durante il lockdown è stato indetto il concorso “Ed ora … spazio ai bambini”, “per rendere più leggero questo periodo di chiusura in casa – prosegue il sindaco – e il concorso ‘Un abbraccio ai nonni’, per essere più vicino a chi vive nella nostra Casa dell’Anziano”.

E proprio in riferimento agli anziani, il sindaco annuncia: “Nella prima settimana di giugno sarà operativo il servizio dell’AUSER per tutti i cittadini e principalmente a quelli anziani e privi di mezzi propri, che grazie alla nostra convenzione potranno usufruire di trasporti gratuiti per varie necessità ed esami ospedalieri da Lecco a Gravedona”.

Quindi il sindaco conclude: “Infine in ordine di citazione l’ultimo ambizioso risultato, ma il più importante, che abbiamo raggiunto in questi mesi, per me e per tutta l’Amministrazione è stato quello di essere riusciti a contenere la diffusione del contagio di Covid-19 a Lierna, grazie ai sacrifici ed all’impegno di tutti. Dall’emergenza sanitaria purtroppo non siamo ancora usciti, l’arcobaleno del ritorno alla normalità, anche diversa da quella che abbiamo lasciato, non è ancora spuntato all’orizzonte, occorre ancora comportarsi con serietà e senso di responsabilità sociale, perché nessuno è immune al contagio. Uniti ce la faremo a superare tutte le difficoltà di questi mesi di Covid-19 e con la vostra costante collaborazione a migliorare e rendere sempre più attraente la nostra amata Lierna! Come Amministrazione, anche se soddisfare tutti è umanamente impossibile, il nostro obiettivo principale e quotidiano resta e resterà sempre quello di andare incontro alle necessità di ogni concittadino”.

Quindi un lungo elenco di ringraziamenti per la collaborazione e i tanti sacrifici compiuti a causa dell’epidemia: “grazie al Capo Gruppo degli Alpini di Lierna, Corrado Pensa e tutta la sua squadra, al Presidente Provinciale Marco Magni ed il Coordinatore Pinuccio Dajelli per il loro fattivo contributo ai diversi servizi di sostegno, attivati in questi mesi in paese; al Presidente Patrick Rubini della Pro Loco Lierna e tutto il suo gruppo per la disponibilità e la serietà nello svolgimento dei compiti sul nostro territorio; a tutti i dipendenti del Comune di Lierna, per aver, nonostante mille disagi, sempre garantito i servizi alla cittadinanza e specialmente per averci sopportato e supportato; ai ristoratori, alle aziende, ai negozi ed ai cittadini, che in diverse modalità e differenti momenti hanno donato pranzi, mascherine e altro. Inoltre non possiamo dimenticare, che solo grazie alla disponibilità dei nostri negozianti siamo riusciti a garantire a tutti un eccellente servizio a domicilio dei beni di prima necessità e dei farmaci; al Dott. Carlo Santini per il nostro quotidiano scambio di informazioni, perplessità e sensazioni sull’andamento del virus a Lierna e per la sua vicinanza e sorveglianza sulla nostra salute. Un Grazie va sicuramente anche a Don Marco, per essere rimasto sempre a fianco di tutti noi ad offrire vicinanza spirituale e parole di conforto. Un ultimo grande grazie da parte mia e di tutta l’Amministrazione è doveroso a tutti i concittadini, che hanno affrontato questa fase di pandemia di COVID-19, spesso drammatica ed ancora oggi dal futuro incerto, con pazienza, caparbietà ed intelligenza, rispettando le disposizioni e soprattutto ascoltando il loro buon senso. A tutta la mia squadra, segretario comunale compreso, desidero esprimere come sindaco un particolare ringraziamento per non avermi mai fatto mancare quotidianamente il supporto sia morale che operativo”.