Il ‘nuovo’ parcheggio della Piccola è un successo: esauriti gli abbonamenti

Tempo di lettura: 3 minuti

Andati a ruba i posti riservati agli abbonati al parcheggio della Piccola da poco rimesso a nuovo

Presto Linee Lecco vi aprirà una sede distaccata per la vendita anche dei biglietti elettronici dei bus

 

LECCO – Comodo da raggiungere e a due passi dal centro: il parcheggio della Piccola è sempre più un punto di riferimento per chi a Lecco ha esigenze di ‘sosta’ per lavoro, per effettuare una commissioni o perché residente nei paraggi.

La dimostrazione è l’esaurirsi in poche settimane degli abbonamenti messi a disposizione di Linee Lecco per oltre cento posteggi, circa la metà dei 250 posti di cui il parcheggio pubblico, uno dei più grandi del capoluogo, è fornito.

“Li abbiamo esauriti velocemente – ci spiega il direttore di Linee Lecco, Salvatore Cappello – si tratta di abbonamenti a formula mensile, da 40 euro per il posteggio dal lunedì al venerdì e 50 euro compresi i giorni festivi. Si tratta di prezzi sicuramente calmierati ed è un servizio che piace, sicuramente per chi a Lecco lavora e dalla Piccola può raggiungere facilmente diverse zone delle città” non solo il centro storico ma anche il centro commerciale Meridiana, il vicino Politecnico e Pescarenico.

Recente è l’intervento di riqualificazione dell’area, inaugurata nella sua nuova veste lo scorso dicembre poco prima del Natale, con un doppio varco di accesso e di uscita che rende più agevole la sua fruizione.

Nel breve termine sono previsti ulteriori interventi da parte di Linee Lecco: “Abbiamo deciso di collocare alla Piccola una ‘casetta’ per i nostri operatori. Si tratta del servizio oggi attivo al parcheggio dell’ospedale Manzoni e che intendiamo trasferire nel parcheggio della Piccola per avvicinarci ulteriormente all’utenza. Qui, oltre agli abbonamenti per i parcheggi, potranno essere acquistati anche i biglietti elettronici per gli autobus di cui a breve entrerà nel vivo la sperimentazione”.

Guardando al futuro, si prevede un ampliamento del parcheggio con un piano interrato che sarà parte dell’ambizioso progetto, per ora solo sulla carta, di collegare la zona della Piccola allo svincolo della super con un sottopasso. Un piano da oltre trenta milioni di euro che potrà vedere la sua realizzazione nei prossimi anni.

Quattrocento abbonati alla “sosta” in città

“Vogliamo che la Piccola diventi sempre più un nodo di interscambio, ovvero che vi si possa lasciare l’auto per andare verso il centro o altre zone della città usando altri mezzi di mobilità attiva, come possono essere le e-bike e i monopattini elettrici” spiega l’assessore all’Ambiente, Renata Zuffi.

Sono circa 400 oggi gli abbonati complessivi per le soste nei parcheggi di Linee Lecco dove è prevista la formula dell’abbonamento (oltre alla Piccola, via Oslavia, via Magnodeno, via Parini, il parcheggio dell’ospedale Manzoni, il Broletto Nord, il Broletto Sud, la Ventina di Pescarenico)

“E’ sicuramente qualcosa che vogliamo proporre anche in altre aree di sosta – aggiunge l’assessore – perché l’obiettivo, non a breve termine ma nel tempo vorremmo raggiungerlo, è quello di liberare i lati delle strade dalle auto parcheggiate. Nel frattempo andremo a sperimentare altre attuazioni del Piano Generale del Traffico Urbano, come fatto per la rotatoria in via Digione, spostandoci verso la zona del lago. L’obiettivo qui è costruire quell’anello di strade che ci permettano di alleggerire il più possibile la viabilità nell’area del lungolago”.