Gruppo Alpini di Mandello: Claudio Bianchi è il nuovo capogruppo

Tempo di lettura: 3 minuti

Il Gruppo ha eletto il nuovo Consiglio direttivo

Il presidente di sezione Magni: “Aiutate la Sezione a costruire la grotta della Madonna alla Nostra Famiglia”

MANDELLO – Il Gruppo Alpini di Mandello si è riunito per la sua Assemblea annuale dei soci (presieduta quest’anno da Giovanni Zucchi), durante la quale ha avuto luogo il voto per il rinnovo del Consiglio direttivo che resterà in carica per il mandato 2021-2023.

La forza del Gruppo è aggiornata al 2020: 175 soci ordinari e 46 amici degli Alpini. Aventi diritto al voto erano chiamati 169 soci. Alle urne si sono presentati in 100 (quasi il 60%).
Nuovo capogruppo – l’ottavo nella storia del Gruppo Alpini di Mandello fondato nel 1927 – è stato eletto il capitano Claudio Bianchi, 68 anni il prossimo 31 luglio, che ha ricevuto 84 preferenze su 99 schede (quasi 85% dei votanti). Altri hanno ricevuto preferenze come eventuale capogruppo: Enrico Comini 8, Ermes Gaddi 3, Aldo Zucchi 1 e Michele Zucchi 1.
Dopo 44 anni il Gruppo Alpini di Mandello torna a essere guidato da un ufficiale delle penne nere: l’ultimo fu l’indimenticato tenente Gildo Molteni, capogruppo per quasi un ventennio, dal 1958 al 1977, prima di essere eletto presidente della Sezione ANA di Lecco e poi prematuramente “andare avanti”. In sua memoria è stato poi intitolato il nostro benemerito «Soccorso degli Alpini».

Ecco i nomi dei nuovi consiglieri eletti: Ermes Gaddi e Aldo Zucchi 89 voti, Sergio Locatelli 81, Luigi Zucchi 69, Renato De Battista 67, Corrado Rumi 65, Giorgio Fasoli 64, Gianclaudio Gaddi 56, Giuseppe Brusadelli 54 e Angelo Fuina 53. Non eletti, ma comunque votati: Enrico Alippi 51 voti, Gianluigi Gaddi e Giuliano Rusconi 50, Marco Passini 37, Giuseppe Poletti e Giancarlo Zucchi 1.
Nei prossimi giorni verrà convocata la prima seduta del nuovo Consiglio direttivo, durante la quale verranno distribuiti gli incarichi. È prevista la possibilità che vengano dati incarichi anche ad alcuni soci che non sono stati eletti in Consiglio.

Tra i primi impegni del nuovo Consiglio direttivo, messi in luce prima del voto e ribaditi in Assemblea dal nuovo capogruppo Bianchi, la conclusione del tesseramento 2021, la disponibilità a eventuali esigenze per fronteggiare l’emergenza sanitaria CoVid-19, la possibilità di organizzare un punto ristoro presso la nostra sede durante il Motoraduno Internazionale Moto Guzzi (in occasione del Centenario in corso durante il 2021, pandemia permettendo).

Presente all’Assemblea anche il presidente di sezione Marco Magni. Efficaci alcuni suoi inviti: “Dobbiamo imparare da questa tragica esperienza che insieme ne possiamo venire fuori. Alla fine potremo anche ritrovarci più arricchiti di prima, ma solo lavorando insieme per lo stesso scopo: sconfiggere il virus. Continuate a stare vicini ai vostri sindaci e ad aiutarli ogni volta che la comunità ne abbia bisogno. Manteniamo alta l’attenzione verso chi ha bisogno. Basta alle divisioni e i litigi all’interno dei gruppi, semmai largo all’unità di intenti e di valori”.

Infine, il numero uno delle penne nere lecchesi ha annunciato un’opera che vedrà protagonisti proprio gli Alpini mandellesi: “Alcuni mesi fa abbiamo ricevuto, da parte della sede mandellese dell’associazione “La Nostra Famiglia”, la richiesta di installare una piccola grotta dedicata alla Madonna. Un’opera meritevole che penso sia opportuno portare avanti. Nei prossimi mesi, un team di architetti della nostra Sezione presenteranno un progetto; poi, la Sezione metterà a disposizione i materiali e gli strumenti. Voi, Alpini mandellesi, aiutatemi a trovare la manodopera”.