Dolore a Mandello per la morte di Cesare Locatelli, era sopravvissuto ai lager

Tempo di lettura: 1 minuto
La consegna della medaglia all'onore a Cesare Locatelli

Si è spento Cesare Locatelli di Mandello

Testimone dei campi di sterminio, se n’è andato a 93 anni colpito da Coronavirus

MANDELLO – Nel 2017 aveva ricevuto la medaglia d’onore dalla Prefettura di Lecco (leggi qui), unico dei nove premiati ancora in vita a ricevere il riconoscimento destinato a chi, come lui, aveva subito l’esperienza della deportazione durante l’ultimo conflitto mondiale: Cesare Locatelli, di Mandello, si è spento giovedì all’età di 93 anni.  Aveva contratto il Coronavirus.

Classe 1926, Cesare Locatelli era stato internato nel campo d concentramento a Landsberg, nel sud-ovest della Baviera, tra settembre 1943 e aprile del 1945.

A Mandello risedeva a Somana ed era molto legato al Consorzio Alpe di Era, di cui fanno parte anche come associati i figli Franco, Roberto e Stefano, quest’ultimo consigliere.

Il Consorzio ha espresso cordoglio per la perdita e vicinanza alla famiglia, lo stesso ha fatto il sindaco Riccardo Fasoli che, nel 2017, lo aveva premiato insieme al prefetto Liliana Baccari.