Brivio. “Daspo urbano” nei confronti di un giovane spacciatore

Tempo di lettura: 1 minuto

Fermato a spacciare droga vicino ad un locale a Brivio

Pusher straniero non potrà avvicinarsi all’esercizio commerciale

BRIVIO – Era stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Mobile per spaccio di sostanze stupefacenti nelle immediate vicinanze di un esercizio pubblico di Brivio e successivamente è stato condannato in via definitiva dal Tribunale di Lecco a 8 mesi di reclusione e 1.032 euro di multa.

Ora nei confronti del giovane pusher, un cittadino di origine marocchina classe 1991 (E.A.M. Le sue iniziali) è stato notificato il ‘daspo urbano’ che vieta al condannato di frequentare il locale e le sue immediate vicinanze per anni per un anno. Se dovesse trasgredire, allo straniero sarebbe elevata una sanzione amministrativa da 10.000 fino a 40.000 euro, oltre alla sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno.

Il provvedimento, emesso dal Questore della Provincia di Lecco, è adottato per la prima volta nel territorio della provincia.