Merate, question time della minoranza sulla giornata della memoria

Tempo di lettura: 2 minuti

Il documento verrà discusso giovedì 23 in apertura del consiglio comunale

Per Cambia Merate l’amministrazione comunale poteva fare di più rispetto al semplice patrocinio alle iniziative promosse da Pro Loco e biblioteca

 

MERATE – Nessuna iniziativa promossa direttamente dall’amministrazione comunale in occasione della Giornata della memoria. Il gruppo di minoranza Cambia Merate ha presentato un question time da discutere giovedì sera in apertura di consiglio comunale sottolineando inadeguato aver concesso semplicemente il patrocinio alle iniziative promosse da Pro Loco e biblioteca.

Ecco il testo integrale.

Premesso che:
consideriamo meritorio quanto dalla Pro loco e dalla Biblioteca Civica è stato organizzato in occasione della Giornata della Memoria
consideriamo positivamente il patrocinio che il Comune ha concesso a questa
manifestazione
consideriamo peraltro inadeguati all’importanza della ricorrenza il solo patrocinio e non il diretto impegno del Comune

Considerato che:
l’Amministrazione Comunale ha pertanto, tra gli altri, un fondamentale ruolo culturale nei confronti della propria comunità
la Memoria è un valore universale che va costantemente alimentato e ricordato per non commettere gli stessi errori

Rilevato che:
ci sono stati diversi deportati nel territorio meratese e dalla nostra città

Si chiede all’Amministrazione Comunale:
quali siano i motivi per cui non si è fatta promotrice direttamente di eventi in onore della Memoria, al contrario delle amministrazioni limitrofe
se intende onorare i deportati meratesi, valutando la posa di pietre d’inciampo con i nominativi dei cittadini meratesi deportati nei campi di sterminio

I consiglieri di Cambia Merate
Aldo Castelli, Patrizia Riva, Gino del Boca, Alessandro Pozzi, Roberto Perego