Merate. Tamandi assessore, la Lega: “Scelta coraggiosa del sindaco”

Tempo di lettura: 2 minuti

Il commento del segretario della Lega a seguito della nomina di Tamandi ad assessore

“Solo il tempo dirà se la scelta di nominare Tamandi si rivelerà funzionale e vincente”

MERATE – Coraggiosa e strategica prima ancora che politica. Sono questi gli aggettivi con cui Franco Lana, segretario della sezione cittadina del Carroccio, qualifica la scelta, compiuta dal sindaco Massimo Panzeri, di nominare come nuovo assessore Fabio Tamandi (vedi articolo). Una decisione presa dal primo cittadino a due settimane dalla revoca delle deleghe all’Ecologia, Ambiente e Smart City ad Andrea Robbiani con cui Panzeri si è di fatto smarcato dagli imperativi della politica (o meglio degli accordi preelettorali) che avrebbero indicato l’ingresso di un nuovo esponente della Lega, come Alessandro Vanotti a fronte dell’uscita di un pezzo da novanta del Carroccio come Robbiani.

Equilibri partitici a cui il sindaco sembra invece aver preferito quelli interni al gruppo con la promozione ad assessore di un consigliere che in questi tre anni di mandato ha dimostrato di saper lavorare in squadra.

“Scegliere le persone a cui affidare le deleghe rientra nelle prerogative e nelle responsabilità del sindaco: lo abbiamo ribadito al sindaco Massimo Panzeri, con il quale, come sezione di Merate, abbiamo avuto modo di interloquire in questi giorni. La scelta del nuovo assessore Fabio Tamandi rientra pertanto in queste prerogative e impegna il sindaco Panzeri ad una precisa responsabilità politica personale, visto e considerato le indicazioni della Lega”, ha dichiarato Franco Lana, segretario della sezione della Lega Salvini Premier di Merate in seguito alla nomina del nuovo assessore Tamandi.

“Ancora una volta il sindaco si è assunto la responsabilità di una decisione coraggiosa, che è strategica ancora prima che politica – ha proseguito Lana -. Il sindaco ha indubbiamente lavorato molto bene finora, e solo il tempo dirà se la scelta di nominare Tamandi si rivelerà funzionale e vincente. Possiamo affermare senza ombra di dubbio che ci voleva un sindaco della Lega per dare una scossa agli scenari e agli schemi politici di Merate, sia in chiave attuale sia in ottica elezioni 2024. Non ci resta che fare gli auguri di buon lavoro al nuovo assessore Tamandi, da cui ci aspettiamo fatti concreti e lungimiranza.  Augurandoci che la fiducia del sindaco Panzeri sia ben riposta”.