Olginate si cambia: “Annullamento o posticipo di Imu, Tari, Tosap”

Tempo di lettura: 1 minuto
Olginate si cambia: Rosa Amati, Andrea Secchi, Selene Ratti e Riccardo De Capitani

Dalla minoranza proposte per aiutare commercianti e artigiani

“In questa emergenza misure in ferimento alle tasse locali, Imu, Tari e Tosap”

OLGINATE – Arriva dal gruppo di minoranza “Olginate Si Cambia” una mozione per chiedere al consiglio comunale misure in ferimento alle tasse locali, Imu, Tari e Tosap per i commercianti e per le attività che hanno subito danni economici dalle misure restrittive adottate nella lotta al covid-19

I consiglieri Andrea Secchi, Riccardo De Capitani, Selene Ratti e Rosa Amati richiedono l’iscrizione della proposta all’ordine del giorno del primo Consiglio Comunale o, vista l’emergenza, di prendere comunque in considerazione e metterla ai voti nella prima Giunta disponibile, magari alla presenza dei capogruppo di maggioranza e minoranza.

Visto che l’emergenza sanitaria ha messo in ginocchio molti commercianti ma anche diversi artigiani, attività produttive e cittadini, e considerato il rispetto dei parametri di bilancio, volti comunque a garantire l’erogazione dei servizi indifferibili ed essenziali, il gruppo propone:

  • di sospendere e posticipare i pagamenti per Imu e Tari in attesa di provvedimenti governativi in merito;
  • di valutare uno sconto su Imu e Tari per l’anno corrente per le attività che possono dimostrare un calo di fatturato;
  • di annullare Imu e Tari per le attività che, vista la crisi, hanno abbassato la
    saracinesca;
  • di scontare di almeno il 20% la Tosap ai commercianti.