Merate. Bonus per le attività economiche, da Confcommercio un plauso al comune

Tempo di lettura: 2 minuti
Il direttore di Confcommercio Lecco Alberto Riva

Un importante aiuto ai commercianti colpiti dal lockdown

Il direttore Riva: “Vicinanza importante da parte dell’Amministrazione”

MERATE – Il Comune di Merate, in occasione dell’ultima Giunta, ha stanziato 90mila euro da destinare a un bando rivolto alle attività economiche operanti nel territorio comunale. Il contributo straordinario vuole sostenere le imprese che stanno subendo gli effetti dell’emergenza Coronavirus: è previsto un sostegno una tantum a fondo perduto fino a un massimo di 2mila euro per ogni singola attività. La misura – decisa dalla Giunta di Merate guidata dal sindaco Massimo Panzeri e annunciata dagli assessori al Bilancio Alfredo Casaletto e al Commercio Giuseppe Procopio – non è la prima a sostegno del commercio locale, visto nei mesi scorsi erano arrivati un Bando del Comune e un Bando del Distretto del commercio del Meratese.

“Ringraziamo il Comune di Merate per l’attenzione riservata ai commercianti – sottolinea il direttore di Confcommercio Lecco, Alberto Riva -. Si tratta di un segnale importante: questa vicinanza mostrata dall’Amministrazione è significativa. Oggi molti esercenti anche a Merate stanno soffrendo per le limitazioni legate al Covid-19 e per la conseguente riduzione degli incassi. Le incognite sono molte e le prospettive incerte. Ecco perché interventi concreti e mirati come quelli messi in atto dall’Amministrazione Panzeri e annunciati dagli assessori Casaletto e Procopio sono lodevoli. Avere pensato a un intervento di sostegno al commercio come quest’ultimo, dopo quelli messi in atto con i due bandi precedenti, è davvero un gesto di grande attenzione a cui va il nostro plauso”.

Sono beneficiari del contributo straordinario comunale le attività commerciali e artigianali con sede operativa nel Comunale di Merate che, a seguito delle restrizioni imposte dal Dpcm 11 marzo 2020 e dal Dpcm 22 marzo 2020 (così come modificato dal Dpcm 25 marzo 2020) e delle Ordinanze Regionali 514/2020, 521/2020, 522/2020, 528/2020, 539/2020, 566/2020, hanno dovuto sospendere anche parzialmente l’attività. Possono presentare domanda – da giovedì 22 ottobre fino alle ore 12 del 12 novembre – esclusivamente le attività operanti nei settori del commercio, servizi, artigianato e somministrazione aventi Codici Ateco ritenuti ammissibili dal bando stesso. Il contributo viene concesso in forma forfetaria a fronte di una riduzione degli introiti e/o delle spese per la formazione dei dipendenti e/o del titolare o soci inerenti alla sicurezza del personale, dei clienti e dei fornitori. Per ulteriori dettagli e specifiche consultare il sito del Comune di Merate (www.comune.merate.lc.it).