Saldi estivi, a Lecco dopo una partenza sottotono commercianti speranzosi

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente di Federmoda Oscar Riva è positivo: “In città tante persone, anche stranieri”

Confcommercio Lecco ricorda le regole per acquistare in sicurezza

LECCO – “E’ sicuramente una stagione anomala ma siamo speranzosi di poter fare un buon agosto”. Così Oscar Riva, commerciante lecchese e presidente di Federmoda Confcommercio Lecco, commenta le prime due settimane di saldi estivi, cominciati in città lo scorso 25 luglio.

In un’estate difficile per il commercio, l’avvio dei saldi era atteso e dopo una partenza un po’ sottotono, la prima settimana di agosto è stata positiva.

“Impossibile confrontare quest’estate con lo scorso anno, i saldi sono partiti un mese dopo rispetto al solito e a causa del Covid ci è stata data la possibilità di fare promozioni a partire da 30 giorni prima dell’inizio, ovviamente c’è chi ha già comprato sfruttando queste offerte – ha detto Riva – Ci aspettiamo un segno meno a fine mese, ma, come si dice, guardiamo il bicchiere mezzo pieno: in questi giorni in città ci sono tante persone, sono tornati anche gli stranieri e questo ci lascia ben sperare”.

Il Direttore Riva: “L’anticipo dei saldi ha creato confusione”

“Sicuramente l’aver anticipato, all’ultimo, di una settimana l’inizio dei saldi dopo aver comunicato che l’avvio sarebbe stato il 1° agosto ha creato confusione – ha aggiunto il Direttore di Confcommercio Lecco Alberto Riva – la prima settimana di saldi non si è praticamente sentita. Sarà un anno particolare: posto che i veri saldi sono quelli invernali, anche le promozioni estive sono sempre andate piuttosto bene, ma questo agosto ci aspettiamo meno spese. La crisi ha inciso profondamente sul reddito delle famiglie che ora ‘viaggiano col freno tirato’ “.

Saldi chiari e sicuri

Confcommercio Lecco ha ricordato a tutti i consumatori il decalogo dei saldi estivi 2020 con le norme di sicurezza per contenere la diffusione del Covid19. Eccolo di seguito: